Corsi

I corsi di musica sono rivolti a bambini e adulti di qualsiasi livello e capacità musicale. Si articolano in lezioni individuali o di gruppo secondo percorsi stabiliti sulla base delle esigenze di ciascun allievo.

Docenti

Un gran numero di docenti qualificati saranno a vostra disposizione.

Eventi

La scuola organizza e partecipa ad un gran numero di eventi! Cosa aspetti? Non perdere l'occasione e visita subito la sezione eventi per tenerti aggiornato!

F.A.Q.

Hai una domanda o un dubbio? Non disperare e consulta la sezione delle "Frequently Asked Questions" ovvero delle domande che ci hanno fatto più spesso. Forse puoi trovare la risposta alle domande che cerchi!

I Corsi

I corsi di musica sono rivolti a bambini e adulti. Si articolano in lezioni individuali e/o di gruppo secondo modalità e combinazioni stabilite all’inizio dell’anno scolastico sulla base delle diverse esigenze degli allievi.

Nelle lezioni, della durata di un’ora, vengono affrontati gli aspetti tecnici musicali ed espressivi relativi alla pratica strumentale e canora con costante attenzione allo sviluppo creativo, emotivo ed interpretativo dell’allievo.

Le lezioni di gruppo riguardano la propedeutica musicale per bambini, l’avviamento strumentale, le lezioni teoriche di solfeggio, armonia e storia della musica e, periodicamente, il canto.

I corsi durano 9 mesi seguendo il più possibile il calendario scolastico statale.
Alla fine dell’anno gli allievi, a discrezione degli insegnanti , parteciperanno ai saggi finali.

Corsi disponibili

L’obiettivo delle pratiche educative basate sulla MLT di E.E. Gordon e rivolte a bambini da 0 a 36 mesi è quello di esporre il bambino ad un linguaggio musicale vario e complesso, non banalizzato, favorendo lo sviluppo della sua audiation, condizione necessaria per poter attribuire un senso alla musica. Le competenze e gli elementi musicali conosciuti in un primo momento in modo informale, verranno poi organizzati e sviluppati a livello formale quando il bambino entrerà nell’età scolare. Ogni incontro avrà una durata di circa 30 minuti, nel rispetto costante delle necessità dei bambini. Sarà prevista la partecipazione di un adulto per ogni bambino. Per quanto possibile, durante le lezioni si cercherà di osservare la sospensione del linguaggio verbale. Ognuno parteciperà secondo il proprio sentire. Sarà opportuno indossare abiti comodi e calzini antiscivolo, per poter essere a proprio agio nelle attività di ascolto in movimento. La pratica educativa messa in atto si basa sull’ascolto in movimento e sul dialogo musicale. Gli strumenti principali di cui si fa uso sono: canti tonali e ritmici senza parole, voce come unico strumento ad uso di tutti, corpo e movimento, respiro e silenzio.

I Docenti

CorsoDocenti
PropedeuticaGaetano Caggiano
L’obiettivo delle pratiche educative basate sulla MLT di E.E. Gordon e rivolte a bambini da 3 a 5 anni è quello di esporre il bambino ad un linguaggio musicale vario e complesso, non banalizzato, favorendo lo sviluppo della sua audiation, condizione necessaria per poter attribuire un senso alla musica. Le competenze e gli elementi musicali conosciuti in un primo momento in modo informale, verranno poi organizzati e sviluppati a livello formale quando il bambino entrerà nell’età scolare. Ogni incontro avrà una durata di circa 40 minuti, nel rispetto costante delle necessità dei bambini. Durante le lezioni si cercherà di limitare per quanto possibile l’uso del linguaggio verbale. Sarà opportuno indossare abiti comodi e calzini antiscivolo, per poter essere a proprio agio nelle attività di ascolto in movimento. Le attività mireranno a sviluppare la musicalità del bambino, la sua intonazione e il suo senso ritmico. Le nuove competenze motorie, cognitive ed affettive acquisite renderanno possibile un’interazione nuova, con attività di gioco musicale più strutturate e complesse rispetto ai corsi rivolti a bambini più piccoli. La pratica educativa messa in atto si basa sull’ascolto in movimento e sul dialogo musicale, integrati con giochi educativi musicali. Gli strumenti principali di cui si fa uso sono: canti tonali e ritmici senza parole, voce come unico strumento ad uso di tutti, corpo e movimento, respiro e silenzio.

I Docenti

CorsoDocenti
PropedeuticaGaetano Caggiano
La voce è lo strumento a cui tutti hanno accesso più facilmente. Imparare ad usarla vuol dire accedervi attraverso la conoscenza e l'uso del proprio corpo. Questo è innanzitutto il benessere che il piacere di cantare facilmente fa ricadere sul quotidiano di chi studia tecnica vocale. Le lezioni di canto, come quelle di strumento, sono individuali e rivolte soprattutto alla singolarità di ogni allievo, ma sono previste anche ore di pratica in gruppo, durante l'anno, a fini didattici, in particolare per la preparazione dei concerti dell'Associazione. I metodi utilizzati dalle insegnanti della Musica interna sono una sintesi di quelli maggiormente praticati in Italia e all'estero ( Scuola vocale classica Italiana, EstillVT(Voicecraft), metodo Willfart, metodo funzionale Romhert, e altri) I generi trattati nelle lezioni, concordati con i desideri e le attitudini degli allievi, sono: opera, musica cameristica, musica antica, jazz, pop, swing, rock, soul, r&b, folk, world-music, melodico e d'autore italiano, musical theatre. Ogni lezione prevede una parte tecnica in cui si esplora lo strumento attraverso esercizi vocali, corporei, respiratori, ritmici e di ascolto, e una parte più dedicata alla musica in cui mettere in pratica, cantando i brani proposti, gli apprendimenti tecnici. In questa fase, particolare attenzione viene posta all'interpretazione del testo e all'espressione corporea per il raggiungimento di una presenza scenica spontanea e naturale.

I Docenti

CorsoDocenti
CantoIrene Bonvicini, Annavita Politi, Silvia Testoni
Nelle lezioni vengono affrontati gli aspetti tecnici musicali ed espressivi relativi alla pratica strumentale con costante attenzione allo sviluppo creativo, emotivo ed interpretativo dell’allievo. Durante l'anno sono previsti saggi e partecipazioni ad eventi musicali.

I Docenti

StrumentoDocenti
ChitarraCarlo Facondini
FlautoMichaela Dellago
PianoforteMarta Abatematteo, Sergio Chiti, Elisa Franco, Marco Ghilarducci, Marco Pedrazzi
Viola da gambaRosita Ippolito
ViolinoErica Scherl
Il programma del Corso di musica d’insieme per voci e strumenti comprende alcune delle composizioni più affascinanti e significative del rinsascimento spagnolo, contenute in un’opera intitolata Orphenica Lyra, pubblicata a Siviglia nel 1554 da uno dei più grandi suonatori di vihuela spagnoli dell’epoca, Miguel de Fuenllana (Navalcarnero, Madrid 1500 ca. – Valladolid 1579). L’Orphenica Lyra è un compendio di musica vocale e strumentale del Cinquecento che contiene numerose fantasie, strambotti, canzoni, madrigali, villancicos, romances e componimenti vocali di alcuni dei più grandi autori dell’epoca (tra i quali, Francisco Guerrero, Cristobal de Morales, Josquin, Diego Ortiz, Juan Vasquez, Luis de Narvaez) oltre a Fuenllana. Questa musica di grandissimo valore artistico, racchiude le più varie caratteristiche musicali della Spagna dell’epoca e non solo: è musica internazionale e di frontiera, cristiana e moresca, musica d’amore e guerra, popolare e colta, malinconica e gioiosa. La tessitura polifonica (a due, tre e quattro voci) delle opere trascritte da Fuenllana e la loro eccezionale qualità contrappuntistica si prestano perfettamente ad essere interpretate da un ensemble che comprende voci e strumenti, in particolare strumenti ad arco, violini e viole da gamba, e a pizzico. Il corso si articola in quattro appuntamenti, della durata di due ore e mezza ciascuno, che si terranno il sabato pomeriggio a partire dall’11 ottobre e fino a dicembre incluso. Ciascun incontro sarà a cura di uno dei docenti che approfondirà di volta in volta i diversi aspetti del repertorio. Al termine del percorso è prevista un’esecuzione pubblica del programma trattato. Il costo di tutti e quattro gli incontri è di complessivi 15 euro a persona.

I Docenti

CorsoDocenti
Musica d'insiemeRosita Ippolito, Erica Scherl, Silvia Testoni.
L’obiettivo delle pratiche educative basate sulla teoria dell’apprendimento musicale (MLT) di Edwin E. Gordon è quello di esporre i bambini ad un linguaggio musicale vario e complesso, favorendo lo sviluppo della loro audiation, termine con cui Gordon chiama lo “strumento interiore di ognuno” essenziale per poter comprendere la musica e attribuirle un senso. Questo corso mira a realizzare un’alfabetizzazione musicale del bambino attraverso attività individuali e collettive scelte sulla base di precisi obiettivi didattici. Per ogni brano proposto, appartenente a generi e repertori eterogenei, si offrono più possibilità esecutive: dalla semplice melodia affidata a una mano sola o divisa fra le due mani, all’accompagnamento, fino all’insieme delle due parti. Ulteriori idee musicali secondarie – anche inventate dal bambino – potranno arricchire il tessuto sonoro nelle sue varie componenti. Sono inoltre previste attività di improvvisazione sia strumentale che vocale, di gioco musicale e di ascolto in movimento. Il corso è pensato appositamente per un primo approccio al pianoforte in piccoli gruppi di 3-4 bambini e include anche attività lontane dallo strumento per sviluppare l’ascolto musicale attraverso l’uso del corpo e della voce, per una comprensione e un approccio vivo, profondo e divertente alla musica. QUANDO: Le lezioni si terranno il giovedì nella fascia oraria compresa fra le 16 e le 19, con cadenza settimanale per otto settimane in ogni bimestre nel periodo da ottobre a maggio, come da calendario fornito all’inizio del corso. La durata di ogni sessione destinata a ciascun gruppo sarà di 60 minuti.

(visita le pagine docenti e tariffe per maggiori informazioni)